INDICE DEI CONTENUTI
Tecnologia
8
MIN LETTURA
7 giugno 2024
7 giugno 2024

Il vero valore dei robot collaborativi (Cobot)

Il panorama industriale si sta spostando dalle tradizionali interfacce macchina-uomo ai robot collaborativi (cobot) che ridefiniscono l'automazione del magazzino. I cobot, integrati con sistemi avanzati come AutoStore AS/RS, collaborano attivamente nello spazio di lavoro, aprendo la strada a una nuova era dell'automazione industriale. Esplorate i molteplici ruoli dei cobot e le loro svariate applicazioni e scoprite i vantaggi dell'integrazione dei cobot con AutoStore.

INDICE DEI CONTENUTI

Principali risultati:

Comprendere i robot collaborativi (cobot)

I robot collaborativi, comunemente noti come cobot, rappresentano un passo rivoluzionario nell'evoluzione dell'automazione. A differenza dei robot industriali tradizionali, i cobot sono progettati per lavorare a fianco dell'uomo in uno spazio condiviso. Questo concetto rompe le barriere convenzionali che vedevano i robot operare in ambienti isolati, lontani dall'interazione umana. Di seguito una panoramica dei modi in cui i cobot si differenziano dai robot tradizionali.

Esempio: Un robot collaborativo in azione

Immaginate un cobot in una catena di montaggio automobilistica. A differenza di un robot tradizionale che potrebbe essere imbullonato e svolgere un singolo compito, questo cobot è mobile e flessibile. Può assistere gli operai nel sollevamento di parti pesanti, tenere i componenti in posizione per l'assemblaggio o eseguire operazioni di precisione come l'avvitamento o la saldatura sotto la supervisione umana. Inoltre, è dotato di sensori per garantire che operi in modo sicuro intorno ai suoi colleghi umani, fermandosi o rallentando il suo movimento se un lavoratore si avvicina troppo.

Tipi di robot collaborativi

I robot collaborativi (cobot) sono di vari tipi, ciascuno progettato per svolgere ruoli e applicazioni specifiche in diversi ambiti Settori. Ecco una panoramica di alcuni tipi comuni:

Cobot di arresto con monitoraggio di sicurezza  

Questi robot collaborativi operano a fianco dell'uomo e sono progettati per fermarsi immediatamente se una persona entra nel loro spazio di lavoro. Questa caratteristica garantisce la sicurezza senza bisogno di barriere fisiche.

Cobot a guida manuale

Dotati di funzioni di guida della mano, questi robot collaborativi consentono agli operatori di interagire direttamente con loro guidando le braccia per eseguire i compiti. Ciò è particolarmente utile per insegnare al robot percorsi o compiti attraverso la manipolazione manuale.

Cobot per il monitoraggio di velocità e separazione

Questi utilizzano sensori avanzati per monitorare la velocità e la distanza tra il robot e gli esseri umani. Regolano la velocità o si fermano in base alla vicinanza di una persona, garantendo la sicurezza negli spazi condivisi.

Cobot a limitazione di potenza e di forza

Forse il tipo più comune, questi robot collaborativi sono progettati per limitare la potenza e la forza che esercitano. Questa caratteristica riduce al minimo il rischio di lesioni se un essere umano entra in contatto con il robot, rendendoli sicuri per l'interazione diretta senza la necessità di barriere di sicurezza.

Cobot mobili

Si tratta di robot collaborativi montati su piattaforme mobili. Combinano la flessibilità dei cobot con la mobilità dei veicoli autonomi, consentendo loro di spostare materiali o eseguire compiti in diverse posizioni di una struttura.

Ciascun tipo di robot collaborativo è adattato a specifici ambienti di collaborazione, offrendo vari gradi di interazione e caratteristiche di sicurezza per soddisfare le diverse applicazioni industriali.

Applicazioni e finalità dei cobot

I robot collaborativi sono strumenti versatili utilizzati in un'ampia gamma di Settori per varie applicazioni. La loro capacità di lavorare in sicurezza a fianco dell'uomo e di adattarsi a diversi compiti li rende preziosi nei moderni ambienti di produzione e lavorazione. Ecco alcune delle principali applicazioni dei cobot in diversi Settori:

Saldatura: I cobot sono sempre più utilizzati nelle operazioni di saldatura, soprattutto nel settore automobilistico e dei macchinari pesanti Settori. Offrono precisione e coerenza, migliorando la qualità delle saldature e garantendo la sicurezza.

Saldatura: Nella produzione di elettronica, i cobot eseguono attività di saldatura delicate, in cui precisione e coerenza sono fondamentali. Possono gestire attività ripetitive riducendo al minimo errori e difetti.

Operazioni in linea di montaggio: I cobot sono strumenti flessibili nelle linee di assemblaggio, in grado di svolgere varie attività come l'assemblaggio di parti, il collaudo di gruppi o il confezionamento di prodotti finiti.

Contenitore picking: I cobot sono utilizzati per smistare e selezionare gli articoli dal sito Contenitori, il che è particolarmente utile nella logistica e nell'immagazzinamento. Possono identificare e prelevare articoli specifici, migliorando l'efficienza nella gestione dell'inventario e nell' evasione degli ordini.

movimentazione dei materiali: In ambito manifatturiero, i cobot vengono utilizzati per movimentazione dei materiali compiti come il carico e lo scarico, il trasferimento di parti tra i processi o la disposizione dei prodotti per l'ulteriore lavorazione o imballaggio.

Avvitamento: I cobot sono abili nelle operazioni di avvitamento nelle linee di assemblaggio, garantendo coppia e precisione costanti. Ciò è particolarmente utile nell'assemblaggio di componenti elettronici, elettrodomestici e automobilistici.

Incollaggio e sigillatura: Nei processi produttivi che richiedono l'incollaggio o la sigillatura di componenti, i cobot possono applicare adesivi o sigillanti con elevata precisione e coerenza, garantendo il controllo della qualità. 

Rifornimento automatico: Nei magazzini e nei magazzini, i cobot possono retail e di magazzino, i cobot possono aiutare a rifornire gli scaffali o a prelevare gli articoli per gli ordini, snellendo il processo di rifornimento.

Queste applicazioni dimostrano l'adattabilità e l'efficienza dei cobot nell'aumentare la produttività, migliorare la qualità e garantire la sicurezza in vari contesti industriali. La loro capacità di essere riprogrammati e reimpiegati per compiti diversi li rende una risorsa preziosa nel panorama industriale in rapida evoluzione.

Vantaggi dei robot collaborativi sul posto di lavoro

I robot collaborativi, o cobot, sono emersi come forza di trasformazione nei moderni ambienti di produzione e di stoccaggio. La loro integrazione nei vari processi comporta una serie di vantaggi che migliorano l'efficienza, la sicurezza e la produttività. Ecco una panoramica sintetica dei principali vantaggi dell'utilizzo dei cobot:

Aspetto Robot collaborativi (Cobot) Robot industriali tradizionali
Design e sicurezza Più piccolo, dotato di funzioni di sicurezza avanzate per l'interazione diretta con l'uomo Più grandi, spesso isolati per garantire la sicurezza grazie alla loro potenza e velocità
Flessibilità e applicazione Versatile e adattabile, adatto a una varietà di attività Tipicamente dedicati a compiti specifici e ripetitivi in ambienti controllati.
Facilità d'uso Interfacce di facile utilizzo, accessibili anche ai non addetti ai lavori Programmazione complessa, che generalmente richiede competenze specialistiche

Migliorare la collaborazione uomo-robot

Il design dei cobot consente l'interazione diretta con i lavoratori umani, rendendoli preziosi negli scenari che richiedono l'intervento umano. Questa capacità è particolarmente utile in compiti come la gestione degli errori nel prelievo robotizzato dei pezzi o in processi come il kitting, dove la collaborazione tra uomo e robot è essenziale.

Aumento della produttività e dell'efficienza

Nel campo delle operazioni di magazzino, i cobot si distinguono per l'assunzione di compiti ripetitivi. La loro velocità operativa, anche se a volte più lenta di quella umana, è compensata dalla capacità di lavorare ininterrottamente, offrendo una produttività 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e aumentando in modo significativo l'efficienza complessiva.

Migliori pratiche e vantaggi dell'integrazione

I cobot contribuiscono alla stabilità dei processi e a una maggiore sicurezza sul posto di lavoro. Il loro design garantisce un funzionamento sicuro accanto ai dipendenti umani, riducendo il rischio di incidenti. Inoltre, la capacità operativa continua dei cobot rappresenta una soluzione alla carenza di manodopera, mantenendo un flusso di lavoro coerente e aiutando le aziende a far fronte a situazioni di forte domanda.

In conclusione, i robot collaborativi offrono una serie di vantaggi che vanno dal miglioramento dell'interazione uomo-macchina alla fornitura di capacità operative continue, affrontando così le principali sfide dei moderni ambienti industriali.

Considerazioni prima di investire e integrare i cobot

L'integrazione dei robot collaborativi in un flusso di lavoro esistente richiede un'attenta pianificazione e considerazione. Ecco una guida sui fattori e le sfide da considerare per un'integrazione di successo:

Fattori chiave per l'integrazione

Destinazione sorgente e destinazione statica: I cobot hanno bisogno di un ambiente coerente e standardizzato per le loro destinazioni di origine e di destinazione. È fondamentale garantire che queste aree siano ben definite e stabili per facilitare le operazioni dei robot.

Compatibilità con i processi a valle: L'integrazione dei cobot non deve creare dipendenza dal lavoro umano nei processi a valle. È importante adattare questi processi per renderli compatibili con i robot, anziché limitarsi ad automatizzare le attività umane esistenti.

Riprogettazione dei processi: La semplice automazione di un processo progettato per l'uomo potrebbe non essere efficace. È essenziale ripensare e riprogettare i processi tenendo conto delle capacità dei cobot, concentrandosi sulle specificità e sui dettagli che differiscono dai processi gestiti dall'uomo.

Integrazione del software: L'integrazione dei cobot con i sistemi software esistenti, come i sistemi di gestione del magazzino (WMS), è fondamentale. Si tratta di garantire la comunicazione e il funzionamento senza soluzione di continuità tra il cobot e il software che gestisce il flusso di lavoro e l'inventario.

Affrontare sfide e limiti

Sfide di integrazione del software: La sfida principale consiste nell'integrare correttamente i cobot nei sistemi software esistenti. Ciò include la configurazione del sistema per identificare e gestire gli articoli adatti ai robot, l'automazione della gestione degli errori (come quelli di prelievo) e la garanzia di un processo end-to-end senza soluzione di continuità che coinvolga sia i robot che gli esseri umani.

Integrazione del flusso di lavoro: Una questione fondamentale è come modificare i flussi di lavoro per accogliere i cobot, assicurandosi che integrino piuttosto che interrompere i processi esistenti. Ciò può comportare la riorganizzazione di compiti, spazi e ruoli per ottimizzare la collaborazione tra uomini e robot.

Superare le limitazioni: Per superare queste sfide, le aziende dovrebbero concentrarsi su una pianificazione e un collaudo approfonditi, assicurando che le applicazioni cobot siano ben integrate nel flusso di lavoro e nei sistemi software. La collaborazione con i fornitori di cobot e i professionisti dell'IT può fornire indicazioni preziose sulle strategie di integrazione efficaci.

In conclusione, l'integrazione dei cobot può migliorare significativamente l'efficienza e la produttività, ma richiede un'attenta considerazione dell'ambiente di lavoro, la riprogettazione dei processi e l'integrazione del software. Affrontare questi fattori e queste sfide garantisce un'integrazione riuscita e armoniosa dei cobot nei flussi di lavoro esistenti.

Integrazione di robot collaborativi con AutoStore

Nel panorama contemporaneo dell'automazione di magazzino si assiste a un'interessante integrazione di robot collaborativi con sistemi come AutoStore. Questa integrazione punta a un futuro in cui il prelievo robotizzato dei pezzi diventerà una norma, migliorando l'efficienza e la precisione delle operazioni di stoccaggio e prelievo.

Come i cobot completano AutoStore - e allo stesso modo:

I cobot, noti per le loro operazioni sicure e interattive a fianco dei lavoratori umani, possono essere integrati in AutoStore in diversi modi innovativi. Possono operare davanti o sopra AutoStore Ports, oppure accanto a nastri trasportatori e celle di trasferimento. Questa integrazione consente di spostare e movimentare gli articoli tra i punti di stoccaggio e di lavorazione senza soluzione di continuità, ottimizzando così i processi di lavorazione. Griglia e i punti di lavorazione, ottimizzando così il flusso di lavoro.

La chiave di questa sinergia risiede in soluzioni software sofisticate come i sistemi di esecuzione del magazzino (WES). Questi sistemi consentono ai cobot di comunicare e collaborare efficacemente con il sistema AutoStore , garantendo un flusso di lavoro armonioso.

L'integrazione dei cobot con AutoStore non solo aumenta l'efficienza, ma apre anche nuove possibilità nel campo dell'automazione di magazzino. Sfruttando i punti di forza di entrambe le tecnologie, i magazzini possono raggiungere un livello più elevato di flessibilità operativa e scalabilità, fondamentale per adattarsi alle richieste in continua evoluzione del mercato.

In conclusione, la natura collaborativa dei cobot li rende partner ideali per i sistemi AutoStore , promettendo un ambiente di magazzino più dinamico, efficiente e adattabile.

Conclusione

Il viaggio attraverso l'evoluzione del mondo dei cobot, soprattutto nella loro integrazione con sistemi come AutoStore, sottolinea una transizione significativa nell'automazione industriale. Stiamo superando l'era delle semplici interfacce macchina-uomo per entrare in un mondo collaborativo in cui le macchine e gli esseri umani lavorano di concerto. Questo passaggio non è solo un progresso tecnologico, ma un cambiamento di paradigma nel modo in cui le attività industriali vengono concepite ed eseguite. I cobot, con la loro capacità di lavorare in modo sicuro ed efficiente a fianco dell'uomo, sono al centro di questa trasformazione, portando un nuovo livello di adattabilità e intelligenza ai processi automatizzati. Poiché Settori continua ad abbracciare questo approccio collaborativo, l'integrazione dei cobot e di sistemi come AutoStore è destinata a svolgere un ruolo fondamentale nel plasmare il futuro dell'automazione efficiente, flessibile e intelligente.

FAQ

Che cos'è un robot collaborativo?

Un robot collaborativo, o cobot, è un robot progettato per lavorare a fianco dell'uomo in uno spazio di lavoro condiviso.

Quali sono i quattro tipi di robot collaborativi?

I quattro tipi sono: cobot di arresto con monitoraggio della sicurezza, cobot di guida manuale, cobot di monitoraggio della velocità e della separazione e cobot di limitazione della potenza e della forza.

Qual è un esempio di robot collaborativo?

Un esempio è un cobot utilizzato in una catena di montaggio automobilistica, che assiste i lavoratori in compiti come il sollevamento o l'assemblaggio di precisione.

Come vengono utilizzati i robot collaborativi?

I cobot sono utilizzati in vari siti Settori per attività come movimentazione dei materiali, saldatura, operazioni in catena di montaggio e assistenza nei lavori di precisione.

Qual è la differenza tra un robot e un cobot?

La differenza principale è che i cobot sono progettati per interagire e collaborare direttamente con gli esseri umani in uno spazio condiviso, mentre i robot tradizionali spesso operano in modo indipendente.

Qual è il vantaggio del cobot?

Il vantaggio dei cobot è la loro capacità di migliorare la produttività e la sicurezza sul posto di lavoro, offrendo flessibilità e facilità d'uso per diversi compiti.

Volete saperne di più su questo argomento?

Rivolgetevi al vostro esperto locale.
Parliamo
Parliamo

Volete saperne di più su questo argomento?

Rivolgetevi al vostro esperto locale.
Parliamo
Parliamo
L'AUTORE

TAGS
Categoria
Categoria
Categoria
Categoria

Ottenete la vostra copia gratuita